Home/Attività/Pubblicazioni

Le pubblicazioni dell’associazione e le Edizioni ANFIM

Nel 1945, a un anno dall’eccidio, l’editore Palombi di Roma dà alle stampe “Le fosse ardeatine”, lo scritto di Attilio Ascarelli, il medico legale che aveva lavorato alla identificazione dei cadaveri delle vittime delle Fosse Ardeatine. Tra gli anni Sessanta e gli anni Novanta, il volume è ripubblicato con aggiunte e revisioni, in collaborazione con gli editori romani Canesi e Silva e Ciarrapico.

Nel 1946, l’ANFIM inaugura la pubblicazione di volumi tematici, anche in collaborazione con altri enti e istituzioni, e del periodico dell’Associazione curato dal presidente Amedeo Pierantoni, il notiziario Gloria; negli anni Cinquanta bandisce un concorso per la realizzazione di una monografia sulla Resistenza. Nel 1994, pubblica Il cammino della Libertà. I martiri a “La Storta” a cura di Ivana Musiani. Negli anni Novanta, raccoglie in formato audio-video numerose testimonianze di famigliari delle vittime dell’eccidio ardeatino che costituiscono la base per la produzione di un prezioso documentario sull’eccidio ardeatino dal titolo 335 Voci per non dimenticare (ANFIM, 1991).

Nel 2019, l’associazione si qualifica come editore: nasce il marchio Edizioni ANFIM, attraverso il quale intende sostenere la pubblicazione di saggi, studi e monografie sul tema del ricordo dei martiri caduti per la libertà e della memoria dei fatti che li hanno visti protagonisti della storia nazionale. Nello stesso anno vengono date alle stampe due nuove edizioni de “Le Fosse Ardeatine” – realizzate grazie al contributo della Fondazione Terzo Pilastro – dedicate alla ricostruzione dell’eccidio nel più ampio contesto dell’occupazione nazista di Roma e alla memoria delle vittime attraverso un’ampia raccolta di preziose testimonianze documentali e fotografiche sui 335 martiri dell’eccidio.

“Le Fosse Ardeatine”
Edizioni Anfim (Roma, 2019)

Scheda libro edizione ridotta
Scheda libro edizione integrale

“Le fosse ardeatine” (1945-1997)

Il volume edito nel 1945 è il primo resoconto puntuale di ciò che avvenne in quei giorni di fine marzo del 1944. Un nuova edizione del volume è pubblicata nel 1965, per l’editore romano Canesi; alla stesura dei testi a corredo del resoconto del prof. Ascarelli – con i discorsi pronunciati in occasione delle celebrazioni del ventennale dell’eccidio e della liberazione di Roma e gli atti del processo Kappler – collaborano Beniamino Carucci, Delia Malfè, Antonio Racioppi.

La terza edizione de “Le fosse ardeatine” risale al 1974; affidata all’editore Silva e Ciarrapico, aggiornata e ampliata, è preceduta dalle presentazioni del presidente ANFIM Leonardo Azzarita, del senatore a vita Giuseppe Saragat e del presidente della Repubblica Giovanni Leone.

Nel 1984 e nel 1989, il volume è ripubblicato da ANFIM, che negli anni Novanta affida ad Arrigo Paladini, partigiano, storico, direttore del Museo della Resistenza di Via Tasso, la cura della quinta edizione dell’opera. “Le fosse ardeatine. Geografia del dolore” affianca allo scritto di Ascarelli un itinerario sull’Italia dei martiri (1992 e 1997).

Titolo: Le Fosse Ardeatine
Autore: Attilio Ascarelli
Editore: Palombi, Roma
Anno: 1945
Descrizione: 95 p., XXIV c. di tav. : ill. ; 27 cm

Titolo: Le Fosse Ardeatine
Autore: Attilio Ascarelli; con saggi di Beniamino Carucci, Delia Malfè Russo, Antonio Racioppi
Editore: Canesi, Roma
Anno: 1965, 2. ed
Descrizione: 204 p., [12] c. di tav. : ill. ; 22 cm

Titolo: Le Fosse Ardeatine
Autore: Attilio Ascarelli; presentazione a cura di Leonardo Azzarita, Giuseppe Saragat, Giovanni Leone
Editore:
Silva e Ciarrapico, Roma
Anno: 1974, 3. ed
Descrizione: 204 p., [24] p. di tav. : ill. ; 22 cm

Titolo: Le Fosse Ardeatine. Breve itinerario sull’Italia dei martiri a cura di Arrigo Paladini
Autore: Attilio Ascarelli
Editore: Anfim, Roma
Anno: 1984, 1989, 4-5. ed.
Descrizione: 248 p. : ill. ; 24 cm.